Voi siete qui » Home » Plastic Sheets » Profilo delle materie plastiche » PET

Profilo del PET

PET Sheet

Il polietilene tereftalato (PET) è un materiale termoplastico trasparente appartenente alla famiglia dei poliesteri che viene utilizzato in fibre sintetiche; bottiglie e imballi per alimenti; applicazioni di termoformatura e resine tecniche. Viene spesso utilizzato in combinazione con la fibra di vetro.

Dati relativi al materiale

La maggior parte della produzione mondiale di PET riguarda le fibre sintetiche (oltre il 60%) mentre la produzione di bottiglie copre circa il 30% della domanda globale. L'industria del poliestere rappresenta circa il 18% della produzione mondiale di polimeri.

Scienza dei materiali

Il PET è composto da acido tereftalico e glicole etilenico che si legamento mediante una reazione di condensazione. Inizia ad essere utilizzato come materiale tessile negli anni '50. La sua forza, la tolleranza per la temperatura e la resistenza all'usura ne fanno il perfetto sostitutivo o complemento di fibre naturali quali la seta, il cotone e la lana.

Quali sono le caratteristiche del PET?

  • trasparenza e stabilità cromatica
  • Elevata resistenza agli urti e forza tensile
  • Buona resistenza chimica
  • Peso contenuto
  • Struttura flessibile
  • Riciclabile
  • Eccezionale stabilità dimensionale
  • Resistenza al calore e all'invecchiamento termico
  • Eccellenti proprietà antiusura

Impiego del materiale

Sebbene gran parte della produzione sia destinata alle fibre sintetiche e alla produzione di bottiglie, stanno prendendo piede nuove applicazioni dal momento che i produttori scelgono di utilizzare questo materiale nel settore edile, progettistico, automobilistico e medico.

Impatto ambientale

Il PET è composto dagli stessi tre elementi (carbonio, idrogeno e ossigeno) della carta e non contiene sostanza tossiche. Se bruciato produce anidride carbonica e acqua e non lascia residuo tossico.

Sebbene la maggior parte dei materiali termoplastici possa, in linea di massima, essere riciclato, il riciclo delle bottiglie in PET è molto più conveniente rispetto a molte altre applicazioni plastiche. Il motivo principale è che le bottiglie di plastica per bevande gassate e le bottiglie d'acqua sono realizzate quasi esclusivamente in PET, il che le rende più facilmente identificabili in un flusso di riciclo. Il PET ha il codice di identificazione della resina n. 1. Uno degli utilizzi di una bottiglia in PET riciclata è la produzione di tessuto pile. Può essere anche riutilizzato per produrre fibre per prodotti in poliestere.

Alla luce della riciclabilità del PET e della relativa abbondanza di rifiuti post-consumatore sotto forma di bottiglie, il PET si sta rapidamente aggiudicando una quota di mercato come fibra per tappeti. La fibra everSTRAND, in PET 100% riciclato, venne commercializzata nel 1999 e da allora oltre 17 milioni di bottiglie sono state riciclate in fibre per tappeti.

Il PET, come molti materiali plastici, è anche un candidato eccellente per lo smaltimento termico (incenerimento) in quanto è composto da carbonio, idrogeno e ossigeno con solo piccole tracce di elementi catalitici (ma senza solfuri). Il PET ha lo stesso contenuto energetico del carbone bituminoso.

Al termine della vita utile di un prodotto in PET è possibile recuperarlo, riciclarlo e smaltirlo in modo sicuro.

Risorse/Link specifici 


Settore delle materie plastiche

Associazioni

  • European Plastic Distributors Association www.epda.com 
  • International Association of Plastics Distributors www.iapd.org